Come raccogliere i capelli in estate

Con l’arrivo dell’estate una necessità per molte donne e’quella di trovare l’acconciatura giusta per raccogliere le chiome.

Questa non è una mia necessità perché io ho i capelli corti.
Ma spesso mi ritrovo a chiedermi come acconciare Allegra, che ha i capelli lunghi, lunghi e ricci, ricci e che non li vuole mai legare neanche quando fa così caldo.

Comunque torniamo a noi: le tendenze per raccogliere i capelli in quest’estate 2015 sono essenzialmente tre:
-la mezza coda
-la treccia
-lo chignon.

La mezza coda.
È’ una pettinatura retro del passato che oggi è tornata molto di moda.
La mezza treccia era molto in voga negli anni 70, ma oggi più che mai le donne la usano per la sua facilità di realizzazione in pochi minuti.
La mezza coda la potete fare se avete i capelli lisci, tirandoli bene e intrecciando i capelli in una mezza treccia per dare un po’ di volume alla pettinatura. L’effetto finale sarà una mezza treccia un po voluminosa, quasi cotonata.
È’ ideale anche per domare le chiome mosse.

Arender peculiare la mezza coda è soprattutto l’accessorio.
Avete mille opzioni:il classico elastico di stoffa colorato per un look da giorno casual chic, da sostituire in look da sera con un fermaglio gioiello o un fermaglio a fiore in stoffa.
Una mezza coda cotonata rende l’acconciatura più elegante, in alternativa potete improvvisare una mezza coda su capelli lisci e ben tirati, intrecciando i capelli per are un po’ di volume alla pettinatura.

Questa pettinatura retrò, inoltre, è l’ideale per chi ha sempre un diavolo per capello: con una mezza coda i capelli mossi verranno sicuramente domati!

La mezza coda e’ perfetta da portare nella vita di tutti i giorni(in ufficio, a fare la spesa, in palestra….) o anche per una serata particolare e romantica.

La treccia
Le trecce, un altro trend di questa stagione estiva 2015.
Le più trendy sono
– la treccia a cascata
-la treccia laterale
-la treccia a spina di pesce

-la treccia alla francese

Un altra tendenza legata alla treccia delle donne, ma soprattutto delle ragazzine, e’ inserire trecce e treccine nelle acconciature semi raccolte e raccolte
Abbiamo così le classiche e innocenti trecce a cerchietto,le sofisticate trecce raccolte a chignon, le morbide trecce alla francese.

Lo chignon
La terza acconciatura più in voga per l’estate 2015 è lo chignon.
Lo chignon in tutte le sue declinazioni: alto, basso, riccio, liscio, spettinato, arruffato, tirato, bombato….
Quello più nuovo e trendy e’ lo chignon intrecciato che unisce due tendenze in una sola: lo chignon e la treccia.Per realizzare quest’acconciatura dovete raccogliere i capelli a livello della nuca e fare una normale treccia.
Poi arrotolate la treccia a formare il vostro chignon e fermatela con un elastico abbastanza largo.

Valentina

Inviato da IPad Pro

La Valigia del MARE

image

Ormai le vacanze estive sono alle porte.

E tutte noi ci stiamo preparando per partire per il mare o i monti, quindi stiamo per fare le valigie!!!!!

Il mare è la classica meta estiva e noi donne nella nostra valigia per il mare vorremmo metterci dentro tutto quello che abbiamo nel nostro armadio estivo.
Io lo farei o meglio lo facevo, poi Matteo scleràva non tanto mentre la preparavo, ma quando bisognava chiuderle e caricarle in macchina.
Così in undici anni di matrimonio ho imparato a limitarmi un pochino…
..

Allora ecco per voi la mia lista in 10 punti per aver una buona valigia per il mare ed evitare inutili discussioni in famiglia.
1.Costumi da Bagno
I costumi possono tanti, anzi tantissimi, specie se pensate di cambiarli per questioni igienico sanitarie dopo ogni bagno in mare. Il numero minimo invece è tre, due per i cambi e uno di scorta.
Naturalmente oltre ai costumi vi servono:la borsa mare, il telo da mare, le ciabatte.

2.Biancheria Intima
La biancheria in qualsiasi viaggio va portata del numero dei giorni di permanenza più uno, e questo vale per gli slip, i reggiseni invece devono essere almeno:
-uno a fascia bianco
-uno a fascia nero o scuro,
-un reggiseno classico a spalline color carne o bianco e uno nero a seconda delle magliette che metterete. Numero minimo 2, fascie escluse. Non dimenticate lo slip color carne se userete capi bianchi e senza cuciture per quelli aderenti.

3.Shorts
Gli shorts sono davvero indispensabili per una vacanza al mare.
Sono pratici da indossare e occupano poco spazio nelle valigie.
Prevedetene almeno uno bianco, uno nero, uno in jeans e magari uno blu o beige.
Al mare li possiamo indossare tutte, anche se siamo donne con una silhouette a forma di pera o clessidra magari con le gambe non proprio dritte.
Basta abbinarli una maglia particola che sposti l’attenzione di chi ci guarda sopra il punto vita e magari, se la vostra silhouette non velo permette, non indossateli alla sera, ma usateli come copricostume per andare in spiaggia.

4.Pantaloni
Io scarterei i jeans per una vacanza al mare, ma poi non riesco a farlo perché mi dico che uno per la sera ci vuole sempre e comunque. Così scendo al compromesso con me stessa di 2 paia:
-un jeans scuro
-un jeans chiaro, delavé…io li scelgo stretti da risvoltare e trasformare in jeans modello Capri.

Ai jeans io aggiungo sempre:
-un pantalone bianco
-un pantalone scuro….io opterei sempre per il blu o per il nero.

5.Gonne
Anche le gonne sono molto utili al mare sia per il giorno sia per la sera ma spesso creano difficoltà di abbinamento, quindi meglio limitarsi a 3 che siete sicure di abbinare bene: prevedete almeno 3 top o bluse da abbinare per ciascuna gonna.
Se volete essere di tendenza non potranno mancare:
-una gonna lunga
-una gonna a ruota.

6.Magliette
Le magliette dovranno essere tante, tantissime, perché in certi luoghi caldi ve ne serviranno due per giorno: una per il mare, una per la sera a meno che non prevediate di fare un bucato a metà vacanza. Se siete così fortunate e la vostra vacanza supera le 2 settimane vi consiglio di farlo.
Una volta riposte le magliette sul vostro letto contate quante sono per il giorno, e quante per la sera (specie se prevedete uscire spesso).
Cercate di dividere il numero tra top, bluse e maglie a maniche corte.
Per ciascuna trovate almeno due abbinamenti con i pezzi di sotto gonne, pantaloni e short  e orientatevi più su modelli semplici e tessuti come il Jersey, il modal e la microfibra che si stropicciano meno in valigia..

7.Vestiti
I vestiti sono perfetti per il mare, da mettere sul costume per andare in spiaggia o la sera con l’infradito gioiello o addirittura la birkenstock,ma anche qui state attente a non esagerate!
Ne bastano pochi:
-2 vestiti da usare come copricostume
-2 vestiti, magari più leganti da usare la sera.

8.Maglioni
I maglioni dovete davvero ridurli al minimo, dato il loro ingombro in valigia e la temperatura di una vacanza al mare. Limitatevi a due semplici e pratici cardigan da mettere su tutto:
-uno di colore base chiaro magari bianco o beige
-uno di colore base scuro nero o blu o grigio mélange
oppure orientatevi su dei coprispalle se prevedete che farà molto caldo anche la sera.

9.Blazer
Il blazer di solito è meglio che non passi dalle valigie del mare.
Ma io lo porto sempre ed opto o per un giubbino di jeans elasticizzato o un giubbino impermeabile color beige che si abbinano con tutto e non si stropicciano in valigia.

10.Scarpe e Borse
Le scarpe e le borse sono irrinunciabili, perché completano il look di ogni donna.
Per le borse io ne porto sempre tre:
-una over size nera,
-una over size color crema,
-una piccola con tracolla Metallica rimovibile per la sera.
Per le scarpe, io mi limito molto, soprattuto perché quelle con il tacco occupano un sacco di spazio in valigia, ahimè!!!!
Quindi la mia lista scarpe ridotta all’osso e
-ciabatte per il mare (birkenstock),
-sneakers (sempre con due paia di calzini invisibili) per eventuali escursioni,
-un sandalo nero con zeppa,
-un sandalo chiaro con zeppa o tacco…..sono ancora indecisa.

Sperando di esservi stata utile, buone vacanze a tutte!!!!!!!
Valentina😍

10 Cose da fare in casa prima di partire per le vacanze

image

10 cose fare in casa prima di partire per le vacanze

Stiamo tutte, o quasi tutte partendo per le vacanze: chi per il mare, chi per la montagna, chi per la casa dei nonni.

Ma prima di partire, ahimè!!!!!, occorre sistemare casa per trovare tutto in ordine e pulito al nostro ritorno e per evitare di trovare sorprese sgradite .

Ecco per voi una lista di 10+1 punti per partire serene per le vacanze, sapendo di avere lasciato la vostra casa in sicurezza.

1.Pulite i peluche e i giochi dei vostri bambini
Care mamme approfittiamo della partenza per le vacanze per togliere la polvere anche dalla cameretta dei nostri bambini.
Io prima di procedere, ne approfitto anche per fare con allegra una cernita dei giochi da tenere e quelli che non usa più da dare a bambini meno fortunati di lei.
Fatto questo, si possono lavare i peluches in lavatrice a 30 gradi con centrifuga a 800 giri e sono un igienizzante è un po’ di ammorbidente per dare profumo.
I giochi di plastica in ammollo nella vasca da bagno con un po di detersivo e di igienizzante.

2.Sfoderate i letti
Sfoderiamo i letti, togliamo copri materassi e copri cuscini, battiamo i materassi, rivoltiamoli e passiamo l’aspirapolvere per eliminare gli acari.
Poi lasciamoli senza lenzuola e coperte, ricoperti solo da un lenzuolo anti polvere, così prenderanno aria nei giorni in cui saremo in villeggiatura.
Lavate le lenzuola, i copri cuscini e i copri materassi, lasciateli stesi e al vostro ritorno rimetteteli sui letti senza stirarli.
Le più volenterose possono fare la stessa cosa con i divani.

3.Lavate le tende e Fate il bucato
Prima di partire possiamo lavare tutte le tende, per poi appenderle bagnate, si stireranno da sole e
e profumeranno tutta la casa con il loro profumo di bucato fresco.
Se riusciamo, attrezziamoci per lavare tutti i panni,e stenderli. Al nostro ritorno avremo già molti panni da lavare. La biancheria sporca può creare cattivi odori, a causa della proliferazione di germi e batteri.

4.Controllate la dispensa
Per evitare di riempire la casa di farfalline o vermetti, pulite la dispensa, gettate via gli alimenti scaduti e cercate di consumare le scatole di pasta, biscotti, pane e farina già aperte.

5.Sbrinate il frigorifero
È un lavoro che detesto fare, ma almeno una volta all anno va fatto per questioni igienico sanitarie e per fare durare più a lungo il nostro elettrodomestico.
Lasciate il vostro frigorifero pulito e possibilmente spento staccando la sua spina, o staccando la corrente di tutto il vostro appartamento.

6.Bagnate le piante.
Innanzitutto mettete le piante che avete in casa sul balcone, o in giardino.
Prima di partire fertilizzate tutte e prevedete un sistema di irrigazione a goccia per le vostre piante.
Se potete date le chiavi a un parente o un vicino di casa, perché passi a controllare e a necessità
A bagnare le piante.

Io vi premetto che non ho per nulla il pollice verde.
Ma ho un balcone grande che unisce cucina e soggiorno e qualche fiorellino c’è l’ ho anch’io, sopratutto per fare contenta Allegra, che ama molto i fiori, sopratutto fucsia, rosa e viola.
Il mio sistema di irrigazione per le piante e molto rudimentale: prendo una bottiglia da 1,5l di plastica con il tappo,al quale pratico un piccolo foro e la affondo nei vasi, cosicché possa bagnare i vasi goccia a goccia.
E poi lascio le chiavi a mia mamma, che una volta alla settimana passa a controllare il tutto.

7.Gettate la spazzatura
Nell’ agitazione per la partenza può capitare di dimenticare un sacchetto della spazzatura, ma se il sacchetto in questione è quello dell umido al vostro ritorno l’odore che vi accoglierà per tutta casa non sara piacevole.

8.Chiudete acqua e gas
Ricordatevi sempre di chiudere il gas e l acqua.
Sull’acqua va fatta una precisazione molto importante: va chiusa per le vacanze estive per evitare di trovarsi spiacevoli allagamenti per casa al ritorno, ma non va chiusa per le vacanze di inverno, sopratutto se abitate in un posto molto freddo, perché le tubature potrebbero gelarsi.

9.Staccate tutte le spine
In estate possono sopraggiungere temporali molto intensi con lampi e fulmini che possono provocare cortocircuiti: quindi è buona prassi prima di partire staccare tutte le spine e togliere la corrente elettrica dal vostro appartamento.
È un accortezza che fa anche risparmiare sulla bolletta:infatti i l’ex e le luci di stan by consumano energia, del tutto inutile, quando non siamo a cas.

10.Svuotate la cassetta delle lettere.
Eviterete così di trovare al vostro ritorno una casella della posta strabordante e che magari delle comunicazioni importanti finiscano per terra e si bagnino durante la pioggia.

11.Mettete l’antifurto.
L’antifurto è un ottima protezione dai ladri, ma fate in modo di poterlo controllare da remoto, perché per i vostri vicini risulterebbe insopportabile un antifurto che suona sempre.
Se ciò non è possibile, lasciate le chiavi di casa ad un vicino che possa intervenire se dovesse suonare.

Spero di esservi stata utile e buone vacanze a tutte!!!!!!!
Valentina 😍

Insalata di riso per bambini

IMG_0164

È’ estate piena e fino a qualche giorno fa faceva davvero molto caldo.
Uno dei piatti più graditi a noi tutti in questa stagione è l’insalata di riso.
È un piatto freddo dal sapore fresco e delicato, che si prepara con estrema facilità in poco tempo e senza spadellare troppo in cucina.
Ma Allegra, come la maggior parte dei bambini, ha gusti difficili a tavola, quindi non posso certo fare il riso in insalata con i condimenti già pronti reperibili in mille varietà nei supermercati.
Quindi oggi vi posto la mia personale ricetta del riso in insalata che piace ad Allegra e anche a molti figli di mie amiche, alle quali ho passato la ricetta.

INGREDIENTI per 4 persone:
.300g di riso bastati
.3 carote di media grandezza
.1 peperone giallo
.100g di piselli finissimi surgelati
.160g di prosciutto cotto tagliato a dadini
.8 wuster piccoli di tacchino o pollo
.200g di fontina

Lavate e asciugate le 3 carote e il peperone giallo.Spuntate le carote e tagliatele a dadini piccoli.
Tagliate il peperone giallo e privatelo dei semi. Tagliate anche il peperone giallo a dadini piccoli.
Prendete una padella e mettete le carote e il peperone giallo tagliati a dadini in sufficiente acqua.
Lasciate cuocere per circa 5 minuti.
A questo punto aggiungete anche i 100g di piselli finissimi surgelati.
Portate ad ebollizione, quindi aggiungete il riso e due cucchiai di sale grosso
A cottura ultimata scolate e lasciate raffreddare il riso con le verdure.

Nel frattempo tagliate i 200g di fontina a dadini e gli 8 wuster di pollo a fettine abbastanza sottili.
Quando il riso sarà sufficientemente freddo aggiungete i 160g di prosciutto cotto a cubetti, i 200g di fontina e gli 8 wuster di pollo a fettine.
Mettete in frigorifero l’insalata di riso coperta con un coperchio, meglio in un contenitore ermetico.
L’ insalata di riso,quando la si serve, si condisce solo con olio extravergine d’oliva, ma se volete renderla più gustosa potete condirla con aceto balsamico o con un cucchiaio di maionese.

Potete conservare l’insalata di riso, se avete usato ingredienti freschi, in frigorifero chiusa in un contenitore ermetico per 2-3 giorni.
Valentina.

Tendenze pedicure Estate 2016: i piedi nude

Beauty treatment of a female feet with camomile's flower around it

pedicure nude

Tra le tendenze unghie dell’estate 2016 una grande novità e’ senza alcun dubbio quella delle unghie nude e naturali dei piedi senza smalto, al massimo semplicemente velate con uno smalto trasparente rinforzante e lucidante.

Quest’estate segna un netto ritorno al minimalismo, almeno nel campo della pedicure.
Le unghie al naturale, o al limite con una passata di smalto trasparente, stanno sempre bene con qualsiasi sia il vostro look, risolvendo qualsivoglia problema di abbinamento.
Molto spesso, infatti, specialmente in estate, applicare uno smalto colorato sui piedi diventa una vera e propria schiavitù che spinge le più attente allo stile ad alternarlo in base a ciò che viene indossato.

Così molti stilisti per le loro sfilate primavera/estate 2016, hanno mandato in passerella splendide modelle con piedi curatissimi ma molto sobri, con unghie senza smalto.
Ma questa nuova tendenza e’ anche la soluzione più pratica e ideale per ogni donna per il mare è la piscina.
Infatti cloro e salsedine, ma anche sabbia e sassi tendono a portare via lo smalto dalle unghie dei nostri piedi, o almeno a sbeccarlo, costringendoci a continui e estenuanti ritocchi.
Lasciare le unghie dei nostri piedi senza smalto o con un velo di smalto trasparente rende le unghie solo più lucide ci permette di essere più libere e meno vincolate a continue e costose pedicure
.
Valentina.
image

Manicure Rosa Quarz

manicure-rose-quartz-chiara

manicure rosa quartz

Insieme alla manicure blue serenity, arriva la nail art Rose Quartz per la primavera estate 2016 .

Il rosa quartz e il blue serenity sono stata eletti colori Pantone dell’anno 2016.
I colori Pantone arrivano anche sulle unghie e si tramutano in bellissimi smalti, delicati e chic.

Dolce e iperfemminile il colore pastello bon ton Rose Quartz e’ perfetto sulle unghie per realizzare una manicure delicata e chic, ideale per ogni occasione.

Il rose quartz e’ adatto ad ogni forma e lunghezza d’unghia
1.Sulle unghie corte, il rose quartz è elegante per una manicure semplice e d’effetto che, con l’aggiunta di qualche dettaglio glitter, può trasformarsi anche in una nail art da sera.
Gli smalti Rose Quartz sono perfetti se applicati da soli per una classica manicure laccata.

Scegliete invece un rosa quartz dalla finitura ultra lucida con riflessi cangianti per dare un’effetto “gemma preziosa” sulle vostre mani.

2.Sulle unghie medie e tonde rosa quarzo è perfetto nella variante sfumata ombrè, da farsi con il Blue Serenity o con il bianco-beige

3.Sulle unghie lunghe  il Rose Quartz 2016 è ideale da abbinare alle forme ovali.

Un consiglio in piu’
Se volete una manicure piu’ particolare puntate sull’effetto luce con gli smalti glitter: l’oro, l’argento, il platino e, naturalmente, il rosa per un look ton sur ton.
Valentina.

image

Peperoni in padella

image

I peperoni in padella sono una ricetta semplice e veloce per preparare uno squisito contorno dal sapore tutto estivo.

Per  gratificare un solo il gusto, ma anche la vista Usate peperoni di colori misti : rosso, giallo o anche verde e decorate con foglie di basilico intere.

INGREDIENTI per 4 persone
.2 peperoni rossi
.2 peperoni gialli
.2 peperoni verdi
.4 cucchiai di olio extravergine di oliva
.2 spicchi di aglio
.Sale e pepe qb
.6 foglie di basilico

Iniziate la preparazione dei vostri peperoni in padella lavando bene bene sotto acqua fredda corrente i 6 peperonI, tagliateli a metà, eliminate il picciolo, i semi e i filamenti interni.
Tagliarli a listarelle di un centimetro di larghezza.

In una padella antiaderente mettete i 4 cucchiai di olio extravergine di oliva  e i 2 spicchi d’aglio sbucciati e tagliati a metà. Fate ben dorare l’ aglio, quindi aggiungere i peperoni  tagliati a listarelle.

Saltate i peperoni a fiamma vivace per un paio di minuti, quindi abbassare la fiamma, salate a vostro piacimento e guarnite con le foglie di basilico ben lavate.

Coprite con un coperchio e fate cuocere per 15-20 minuti a fiamma medio-bassa, girando piuttosto spesso con un cucchiaio di legno.
Verso fine cottura scoperchiare, togliere i due spicchi d’ aglio,quindi alzate la fiamma e lasciate rosolare qualche minuto fintanto che i peperoni non saranno bene abbrustoliti.

E voila i vostri peperoni in padella son pronti per essre serviti.

I peperoni in padella sono ottimi appena preparati, ma se avanzano si conservano  per un paio di giorni in frigorifero in un contenitore ermetico chiuso.

Oltre che come contorno ottimo contorno estivo , possono essere usati per condire la pasta o come farcitura per un panino o per la pizza.
Valentina