Mamme e categorie

Ho letto il post sulle categorie delle mamme e nella mia piccola esperienza devo dire che ci ritrovo tante mamme che conosco.
Ho più difficoltà ad inserire Valentina in una di queste categorie; lo so penserete che sono di parte, avendola sposata, però vorrei davvero riuscire a descrivere il suo essere mamma.
Dico subito che io la trovo una mamma perfetta, non la mamma perfetta della categoria, ma un giusto, secondo me, concentrato di un po’ di tutto.
È praticamente sempre in ritardo, non perché sia disorganizzata ma semplicemente perché non è una cosa che le interessa, però, proprio perché non le interessa, non si agita per arrivare in orario.
È sempre vestita con gusto e sobriamente perché questa invece è una cosa che le interessa, così come le interessa essere truccata.
Abbiamo solo una figlia e Valentina non è sempre amorevole con lei, urla parecchio, per esempio, quando all’uscita di scuola Allegra si allontana da lei, indossa Mary Jane da 400€ però comperate in saldo su un sito di saldi che compra vestiti ed accessori in saldo e quindi alla fine le ha pagate 30€.
Medicine in casa se ne usano quando servono, senza nessun problema.
La cucina non è per Valentina un’ossessione, se le va di cucinare, cucina in modo egregio qualsiasi tipo di ricetta, ma se non le va di cucinare ecco che ha sempre pronto qualche manicaretto preparato da “Giovanni Rana” o dall’Esselunga.
Allegra è una bambina che non sta molto attenta al fatto di essere ordinata e viene spesso sgridata senza alcun risultato.
Valentina non pretende di anticipare la crescita di Allegra, vuole che cresca con i suoi tempi, facendo le sue esperienze da bambina, le sue malattie (curate con medicinali), senza stressare Allegra e cercando di lasciarla il più libera possibile.
Insomma per me non è una mamma perfetta, VIP, olistica, avventura o paranoica, ma è la migliore mamma che io conosca e la migliore donna al mondo (so che penserete che sono di parte ma non mi interessa) e io l’adoro.
Matteo

Rispondi