Mezze penne al pomodoro con zucchine e tonno al naturale

image

Dopo avervi postato la ricetta delle mezze penne bianche al tonno e zucchine, vi posto una variante delle mezze penne rosse al tonno e zucchine.

INGREDIENTI per 4 persone
.320g di mezze penne rigate
.1 spicchio d’ aglio
.1 scalogno finemente tritato
.1 peperoncino fresco
.30g di prezzemolo tritato finemente
.3 zucchine medie
.200g di polpa di pomodoro
.8 cucchiai di olio extravergine di oliva
.160g di tonno in scatola preferibilmente al naturale

Iniziate la preparazione delle votre mezze penne al pomodoro con zucchine e tonno al naturale con il portare ad ebollizione l’acqua per la cottura delle mezze penne rigate.

Spuntate le zucchine alle estremità, lavatele e affettatele a rondelle.

Prendete il peperoncino, toglietegli il picciolo, tagliatelo a metà per la lunghezza ed eliminate i semi interni, infine riducetelo a striscioline fini, fini.

Tagliate finemente anche lo scalogno.

Nel frattempo in una padella antiaderente  fate rosolare con gli 8 cucchiai di olio extravergine di oliva lo scalogno e lo spicchio d’aglio.
Quando l’aglio sarà ben dorato, eliminatelo.

Unire le zucchine, la salsa di pomodoro e il peperoncino e fate cuocere per circa 10/15 minuti.

Quando le  zucchine saranno ben cotte ma non sfatte,  aggiungete i 160g di tonno e scolato e spezzettato grossolanamente.
Mescolate bene e fate restringere il vostro sugoper circa 5 minuti a fuoco basso.

Scolate le mezze penne direttamente nella padella con il condimento.
Fate saltare per qualche minuto e aggiustate di sale e pepe.

Ed ecco pronte le nostre mezze penne al pomodoro con zucchine e tonno al naturale.
Se volete dare un tocco finale, prima di servirle date una spolverizzata con una manciata di prezzemolo fresco.

Se vi e’ piaciuto questo articolo potrebbe interessarvi anche
Mezze penne con zucchine e tonno al naturale
Orecchiette con piselli, zucchine e tonno al naturale
Spaghetti al cavolfiore e tonno al naturale
Spaghetti al pomodoro con cavolfiore e tonno al naturale
Spaghetti alla carrettiera: ricetta moderna
Valentina

Rispondi