Risotto alla monzese

image

Oggi a Monza sembra essere arrivato l’autunno in anticipo: piove e il cielo e’ grigio e ricco di nuvole.
Quando io vedo queste giornate, a me viene voglia di cucinare un bel risotto: il risotto alla monzese.
Il risotto alla monzese e’ una semplice ma saporita ricetta da preparare principalmente nella stazione fredda, il riso infatti viene cotto col burro,con brodo di carne e vino rosso, e solo a cottura ultimata viene mantecato con parmigiano reggiano e insaporito con luganega cotta in un cucchiaio di vino rosso.

La luganega e’ un ingrediente tipico della cucina tipica brianzola(io abito a Monza)e viene usata per preparare gustosi secondi piatti, ma anche come ingrediente in abbinamento a delle verdure per il condimento di primi piatti a base di riso o di pasta

INGREDIENTI per 4 persone
.400g di riso
.200g di luganega di Monza
.50g di burro
.1 cipolla
.1L di brodo di carne
.1/2 bicchiere di ottimo vino rosso(Barbera superiore dell’Oltrepo’ Pavese o Sangiovese dei Colli Bolognesi)
.3 cucchiai di parmigiano reggiano
.sale e pepe grattuggiato fresco q.b.

Mettete in una casseruola i 200g di luganega coperta con acqua bollente e fate alzare il bollore a fuoco vivo.
Scolate accuratamente la luganega, tagliatela a pezzi della lunghezza di 1cm, rimettetela nella stessa casseruola con un cucchiaio vi vino rosso e lasciatela cuocere a fuoco lento per circa 5 minuti.
Togliete la casseruola dal fuoco e lasciate riposare la luganega coperta per circa 15minuti, in modo che si formi un po di sughetto.

Nel frattempo fate appassire in una padella antiaderente la cipolla sottilmente affettata con i 50g di burro.
Aggiustate di sale e pepe a vostro piacimento e aggiungete i 400g di riso fino ad assorbimento completo del condimento; a questo punto sfumate con il vino rosso rimasto e , sempre girando, lasciatelo evaporare.
Aggiungete quindi un mestolo per volta di brodo di carne bollente e, sempre girando con il vostro cucchiaio di legno, portate a termine la cottura del riso, che dovra’ essere al dente.

A fine cottura aggiungete i 3 cucchiai di parmigiano reggiano grattuggiato fresco, rigirate il riso e infine aggiungete sopra la luganega e il suo sughetto.
Servite immediatamente il vostro risotto alla monzese.

Curiosita sulla Luganega di Monza.
La LUGANEGA di Monza è la quasi ormai dimenticata salsiccia tipica monzese, che ormai vendono solo alcune delle piu storiche salumerie monzesi.
E una salsiccia dal sapore molto delicato di colore più tendente al bianco che al rosso, di dimensioni grosse.
Gli ingredienti principali sono:
.carne di suino,
.grana padano,
.brodo di carne e
.marsala.

Le origini della luganega si rifanno a Stefano Ortensio Lando, uno storico milanese del 1500, che nel suo scritto intitolato “Commentari delle cose d’Italia” scrisse “Non ti scordar della luganega di Monza”.
Poi nel 1839 Francesco Cherubini che nel suo vocabolario milanese-italiano del 1839 ne riporta gli ingredienti, scrivendo: “Luganega, Corda di Monscia – Salsiccia – Carne di majale sottilmente tritata, addobbata di sale e droghe, e messa dentro le intestina d’agnello ben ripulite.”
Purtroppo però dagli anni 70 la luganega e ‘caduta nel dimenticatoio, tranne che in Brianza dove uno dei piatti forti era ed e’ il risotto alla monzese: un risotto bianco o giallo che come ingrediente principale ovviamente ha la luganega di Monza.
Per i brianzoli e’ d’obbligo gustarlo l’ultimo giovedì di gennaio in occasione del rogo della Giubiana, una festa celtica nella quale un fantoccio raffigurante una strega viene bruciato con un sottofondo molto rumoroso, per essere protetti dagli influssi negativi e godere di salute e prosperità tutto l’anno.

Valentina.

Rispondi